Psicologa dell’orientamento

ASP (Associazione Italiana psicologi)

Ho condotto colloqui di orientamento agli studenti presso lo sportello di ascolto per l’evento “Salone dello Studente” di Milano.

Quelle giornate intense in cui ho incontrato e conosciuto tanti giovani, sono rimasti impressi nella mia mente e nel mio cuore. Ricordo le loro voci, le loro iniziali titubanze e le loro insicurezze e poi alla fine del colloquio, i loro occhi vivaci e pieni di entusiasmo. In soli 20 minuti di colloquio questi ragazzi erano “trasformati”, respiravano in modo diverso e avevano attinto nuova energia per le loro vite e il loro futuro.

Non voglio prendermene il merito, ma lo dico per far capire che è bastato ascoltarli per restituire loro due osservazioni, grazie alle quali sono riusciti a dipanare la confusione che credevano di avere dentro.

I ragazzi sono ribelli oppure fin troppo ubbidienti, fanno gli sfacciati e provocano oppure sono educati e timidi, sembrano confusi e disorientati, ma se si dà loro spazio e ascolto, il loro talento può emergere ed il loro fuoco, sotto forma di energia positiva, riesce ad espandersi in poco tempo.

Quel fuoco, quell’energia e quell’ entusiasmo che caratterizza i giovani, la porto dentro di me ogni giorno.

Chiama
Mappa